educazione

 

inserimenti più recenti in fondo alla lista

Come valutare l'insegnamento?
Che si tratti di un master alla Columbia, piuttosto che delle lezioni di yoga sotto casa, è probabile che prima o poi saremo coinvolti in un qualsiasi corso...

Che cos'è l'anatomia esperienziale
Quando si studia anatomia nel modo classico, questa non viene mai sperimentata direttamente dall'interno, ma sempre tramite intermediari...

Cosa insegna Barbie
Vi riportiamo una sintetica rassegna delle sempre più lucide e numerose voci che ci possono aiutare a decodificare i messaggi impliciti in Barbie.

Cultura dal corpo
Che relazioni esistono tra mente, corpo, spazio, educazione?
Ne parliamo con Russell Delman...

Platonismo somatico
Quali problemi si creano quando si percepisce, valuta e opera sul corpo di un essere umano tramite un confronto fra il suo corpo reale e un modello “ideale”?

Perchè pensare col corpo?

Secondo un proverbio della Nuova Guinea, finchè non è nella carne, la conoscenza è solo rumore.


Ripetizione o improvvisazione?
Gli inventori di una particolare scuola sono paragonabili a cantautori che scrivono una sola canzone, e poi passano il resto della vita a persuadere altri a suonarla?

Ripensare il pensare
Si conoscono ancora poco gli elementi preverbali, prematematici del processo creativo…

Ma cosa dobbiamo fare con lui?
Un piccolo aneddoto sul ruolo del sostegno viscerale nell'apprendimento.

Il mezzo è il messaggio
Il vero contenuto di ogni esperienza didattica è il modo in cui viene fatta.

Imparare col corpo
Il bambino non separa mai le mani dal pensiero...

Più insistenza, maggior resistenza
Tutte le volte che sono stato sufficientemente paziente di lasciar andare il mio bisogno di controllare l’apprendimento, questo si è realizzato...

Tante cose non sono così
Gli studenti sono stati vittime—in questo caso per circa 16 anni—del tipo di scuola che abbiamo descritto in precedenza, come produttrice di paraplegici intellettuali...

La voce del maestro
Considerate le conseguenze di quando gli altri vi credono un “maestro”: scoprirete che non importa più quello che dite.

Un tempo erano tra noi
Il prestigio della maggior parte degli insegnanti poggia sull’idea della successione apostolica.

Ma avanti verso cosa?
Il prestigio della maggior parte degli insegnanti poggia sull’idea della successione apostolica.

Le famiglie creative
Nelle famiglie creative c’è un’atmosfera diversa;
c’è uno spazio per respirare.

Elogio del perdere tempo
Una riflessione su come viviamo il tempo scolastico in relazione ai ritmi della società.

Un esperimento
Sulla base di quanto abbiamo detto, vorremmo suggerire un esperimento che richiede solo dell'immaginazione, ma in grande quantità...

Piacere o pressione?
La creatività fiorisce quando le cose sono fatte per il piacere di farle.

Cos'è l'embodiment?
Difficile trovare una traduzione in italiano. Forse” incarnare”,”incorporare”.
Ma anche in inglese sembra una parola con un significato piuttosto complesso.

Perchè i dotati vanno male a scuola?
Quando si parla di una persona non si dovrebbe mai usare l’aggettivo “intelligente” perché la qualità che l’aggettivo vorrebbe designare non esiste.

Educazione e somatica
Somatic field, lo definiscono gli americani. Il campo della Somatica. Non si tratta infatti di un nuovo metodo o tecnica, o approccio terapeutico ma di un terreno di ricerca in cui convergono diverse scuole.

Copiare fa bene
A scuola, come nella vita, ciascuno dovrebbe essere consapevole del proprio ruolo e fare bene la parte che gli spetta.

Somatica dell'apprendimento
E’ possibile apprendere una qualità psicologica, una competenza dell’intelligenza emozionale, attraverso il movimento?

Rappresentare certezze
Per qualche strano processo, sembra che l’animo umano sia portato a far patire “a chi viene dopo” tutto il subito da “chi c’era prima”.

Predicare è inutile
Predicare è inutile. Poco importa se pro o contro i valori: questi possono essere solo mostrati, senza l’aria e nemmeno l’intenzione esplicita di inculcarli.

Somatica e prevenzione della violenza
Uno degli ambiti in cui applico l’analisi del movimento è all’interno del programma di prevenzione della violenza di cui mi occupo da molti anni.

La fiducia nell’esperto
Mike Bongiorno non si vergogna di essere ignorante e non prova il bisogno di istruirsi. Entra a contatto con le più vertiginose zone dello scibile e ne esce vergine e intatto confortando le altrui naturali tendenze all’apatia e alla pigrizia mentale.

A cosa serve la cultura
Per Mike Bongiorno l’ammirazione per la cultura sopraggiunge quando, in base alla cultura, si viene a guadagnar denaro.

Le stranezze dello scibile
Per Mike Bongiorno è inaccettabile l’idea a una domanda possa esserci più di una risposta.

Ragione e sentimento
Arias: a proposito di sentimenti, come ti spieghi che sia esistito un mondo della razionalità che ha considerato di second’ordine il mondo dei sentimenti, abbinandoli alla sfera dello spirituale e del religioso, e pertanto poco scientifico e consistente, mentre il sentimento fa parte della chimica almeno quanto la razionalità?

Saper aspettare
Mi sgomenta pensare alla quantità di cambiamento profondo che io ho impedito o ritardato, in pazienti che appartengono ad una certa categoria di classificazione, a causa del mio personale bisogno di interpretare.

Trovare il proprio movimento
In questa scuola non insegnerò alle bambine a imitare i miei movimenti, ma a trovare i propri.

Incantevoli mostri
Assistendo alla lezione diretta da Petipa (I. Duncan) annota: “Tutto questo allenamento sembrava avere lo scopo di separare completamente i movimenti del corpo da quelli dell’anima […].

Domande invece che risposte
Ecco alcuni dei suggerimenti provocatori di Neil Postman perchè la scuola possa essere un luogo vitale.

Nuovi insegnanti
Vi sottoporremo una lista di proposte che cercano di cambiare radicalmente la natura dell'attuale ambiente scolastico.

La misura del successo
Quello che servirebbe, talvolta, è una vera scuola di disobbedienti.

Per chi suona la campanella?
" Chi ascolta dimentica, chi vede ricorda, chi fa impara".
Riflessioni di un preside.

Cos'è la scuola?
La scuola per me è questo: premiare la disciplina e l’obbedienza e punire il pensiero indipendente.

Prosa e poesia
Perchè l'apporto della cultura umanistica allo studio della condizione umana resta capitale.

Una ragazza intelligente
Alcuni anni fa, una ragazza molto intelligente...

Come insegnare ad ascoltare
Sperimentare con una tecnica insolita.

La vera istruzione
Perchè anche persone "poco colte" influenzano il pensiero?

La graduatoria
Da quando avevo un anno e mezzo ai dodici anni ho avuto la fortuna di frequentare una scuola sperimentale deweyana.

Rotelle
Per negare ciò che sentiamo a favore di una ideologia occorre davvero farne lavorare molte.

Cosa conta?
Permettetemi di raccontare un’esperienza personale...

Il figlio che non studia
Quando mi trovo davanti una mamma che, sinceramente preoccupata, mi chiede che cosa deve fare con suo figlio che non studia, io non so cosa rispondere.

La capacità di stare zitti
Inter-venire, cioè piombare in mezzo:

questa capacità intrusiva, e anche leggermente volgare, noi apprezziamo più di tutto.

Perchè non glielo diciamo?
lo credo che i miei coetanei, che ora sono come me genitori e insegnanti, non sappiano mai dire che cosa vogliono e che cosa non vogliono dai figli e dagli allievi.

L’altra scuola
Ovviamente sta solo nei miei sogni e non ha la minima possibilità di essere realizzata.

Il complemento oggetto
La sottile differenza tra un fine e una passione.

Senza ordinare
E' possibile insegnare senza ordinare?
Qualcuno ci è riuscito...

Il paradosso della didattica
I rischi dell'insegnamento consapevole.

Semplicemente
Insegnare come semplice piacere della condivisione.

L'ossessione egalitaria
La scuola o non è facile, o non è scuola.

Inutile dircelo
La voce dei poeti suona sempre da sola.

Lungi-mirare
Il quindicenne e il bambino non possono che scegliere le cose facili e vicine.

Sottili meccanismi
Se prendiamo un giovane in un college, o un giornalista o uno studente di liceo che pensi troppo con la sua testa, ci sono molti meccanismi che si possono usare per convincerlo ad allinearsi, prima di arrivare a emarginarlo.

Il faro culturale
La componente narcisistica (del docente universitario) deriva dall’aver elaborato il seguente sillogismo: l’Università (e più in generale la scienza) è il faro culturale dell’umanità – io sono un suo autorevole rappresentante – dunque, io sono un faro culturale dell'umanità.

L'inversione di ruoli
Perchè i nuovi docenti presentano il conto delle loro sofferenze ai nuovi adepti.

Non disturbate "il Professore"
Egocentrismo, narcisismo, onniscientismo, ipervalutazione delle proprie conoscenze scientifiche e non, ipervalutazione delle proprie competenze professionali.


servizi